Aumenta dimensione fontDiminuisci dimensione font

Sul sito del Comune online tutte le informazioni della nuova campagna del Centro Nazionale Trapianti

Assessora Gucci: “Un invito per una scelta consapevole basata su informazioni corrette come quella della donazione di organi”

L’Anci Toscana, con una nota indirizzata ai Comuni, rileva un dato preoccupante circa la diminuzione delle dichiarazioni di volontà affermative sulla donazione di organi e tessuti registrate nel corso dell’ultimo anno dai cittadini, al momento del rinnovo del documento di identità. La modalità di rilascio della Carta di Identità Elettronica prevede infatti l’espressione delle intenzioni di ogni maggiorenne in merito a questo argomento, direttamente nel momento di emissione della CIE stessa.  Dai dati emersi su “L’indice del Dono”, l’annuale rapporto del Centro Nazionale Trapianti, emerge che le dichiarazioni di volontà registrate dai Comuni italiani nel corso del 2020 sono complessivamente 1.731.000 circa, in calo del 32% rispetto a quelle espresse dagli utenti nel 2019. Tra i segnali di allerta registrati c’è un aumento delle opposizioni alla donazione di organi e tessuti: più di tre cittadini su dieci dicono infatti “No” anziché “non mi esprimo” o “Si”. “Questa è una decisione delicata e molto personale- dichiara l’assessora alle Politiche Sociali del Comune di Massa Marittima Grazia Gucci- ma un invito che sento di poter rivolgere a tutta la comunità è quello di una scelta consapevole, basata su informazioni corrette e su una riflessione personale che non può essere improvvisata, senza prima aver acquisito gli elementi informativi necessari. Ricordiamo infatti – prosegue – che ci sono molte false credenze da sfatare come il limite di età, che invece non è previsto dalla legge e paure comprensibili da valutare in modo razionale e non basandosi su un’istintiva sfiducia. Decidere di donare gli organi dopo la morte, che viene ovviamente accertata con criteri neurologici o cardiaci, è senza dubbio un gesto di grande generosità verso gli altri – conclude l’assessora – che nella maggior parte dei casi è in grado di salvare pazienti all’ultimo stadio di gravi patologie e di restituire una vita normale a chi altrimenti non ha speranze di guarigione”. Per questo, ritenendo importante una corretta e completa informazione preliminare, il Centro Nazionale Trapianti ha preparato una campagna di sensibilizzazione che illustra la tematica in modo approfondito. Brochure e video esplicativi sono disponibili cliccando qui e informazioni utili possono essere richieste in Comune prima o al momento dell’emissione della carta di identità.