Aumenta dimensione fontDiminuisci dimensione font

Il Museo di San Pietro all’Orto su Facebook, mercoledì la conferenza per riscoprire lo scultore Zaccaria Zacchi

Si intitola “Incontri al museo” il ciclo di tre conferenze online organizzate dalla Direzione dei musei del Comune di Massa Marittima (Gr) e dalla Cooperativa Sociale Zoe ispirate ad altrettanti artisti le cui opere sono presenti nel complesso museale di San Pietro all’Orto. Gli incontri sono coordinati del prof. Alessandro Bagnoli referente scientifico del Museo di San Pietro all’Orto ed ex funzionario della Soprintendenza, e sono visibili in streaming sulla pagina Facebook dei Musei di Massa Marittima: https://www.facebook.com/musei.massamarittima .

Dopo il primo appuntamento del 17 febbraio, mercoledì 24 febbraio alle ore 17 conferenza di  Patrizia La Porta del Museo Civico e della Collegiata di Casole d’Elsa dal titolo: “Itinerario dello scultore volterrano Zaccaria Zacchi”. Di questo artista nel museo è conservata una terracotta dipinta raffigurante un apostolo, un’opera forse considerata minore ma che sarà svelata con questa conferenza insieme al lavoro di questo artista cinquecentesco tutto da riscoprire.  Zaccaria Zacchi (detto Zaccaria da Volterra), è stato uno scultore, ingegnere e pittore (Arezzo 1473 – Roma 1544), amico e forse collaboratore di Baccio da Montelupo a Firenze. Fu attivo (1506) a Volterra e (1516) a Bologna, dove eseguì (1524 circa) a S. Petronio, assieme ai figli Gabriele e Giovanni, la decorazione plastica dei due portali laterali. A Trento (1531-35), decorò la residenza di B. Clesio nel castello del Buonconsiglio. Fu infine (1536) a Bologna e (1538) a Roma, ove lavorò come ingegnere idraulico e come scultore per Paolo III.  L’ultimo appuntamento del ciclo di  mercoledì 3 marzo ore 17 con la conferenza di Alessandro Angelini dell’Università di Siena dal titolo: “Pietro di Francesco degli Orioli e la pittura rinascimentale a Siena nella seconda metà del Quattrocento”. Info: museimassam@coopzoe.it