Aumenta dimensione fontDiminuisci dimensione font

Emergenza COVID-19: bando straordinario “Contributo Integrazione Canoni di Locazione”

Graduatoria contributi Canoni Locazione COVID-19

 

BANDO PER L’ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI RELATIVI ALLA MISURA STRAORDINARIA E URGENTE A SOSTEGNO DEL PAGAMENTO DEL CANONE DI LOCAZIONE CONSEGUENTE ALL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA COVID-19

Istituzione – Deliberazione della Giunta Regionale Toscana n.442 del 31/03/2020, modificata con successiva n.483 del 14/04/2020

Per i prossimi 20 giorni si potrà presentare domanda di contributo.

Possono presentare domanda i lavoratori dipendenti e autonomi che, in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 abbiano cessato, ridotto o sospeso la loro attività o il loro  rapporto di lavoro.

REQUISITI:

1)      residenza nel Comune di Massa Marittima nell’alloggio oggetto del contratto dio locazione

2)      Cittadinanza italiana o in uno stato dell’unione europea. Nel caso di cittadini extra comunitari , essere in possesso del permesso dio soggiorno in corso di validità.

3)      Titolarità di un regolare contratto di locazione, in regola con il pagamento annuale dell’imposta del Registro o assoggettato all’applicazione della cedolare secca.

4)      Assenza di titolarità di diritti di proprietà o di usufrutto, di uso o abitazione su alloggio adeguato (art.12 c,8 LRT 2/2019) alle esigenze del nucleo familiare ubicato a distanza pari o inferire a 50 Km dal Comune di Massa Marittima (fatta eccezione dell’indisponibilità dell’alloggio).

5)      Valore ISE (Indicatore Situazione Economica non superiore ad € 28.684,36 per l’anno 2019. Qualora i richiedenti non avessero presentato la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) nell’anno 2019 potrà farlo nell’anno 2020 (simulando il calcolo tramite il portale dell’Inps) indicando nella domanda il numero di protocollo della pratica e autocertificando che il proprio valore ISE non è superiore a € 28.684,36.

6)      Diminuzione del reddito del nucleo familiare  in misura non inferiore  al 30% per cause riconducibili all’emergenza epidemiologica da Covid-19, rispetto alle corrispondenti mensilità di febbraio, marzo e aprile dell’anno 2019.

7)      Non essere assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica.

8)      Il contributo non è cumulabile con il contributo per l’autonomia dei giovani della misura Giovanisì relativo all’anno 2020.

 

DISTRIBUZIONE DOMANDE:

Il modello di domanda potrà:

1)   essere scaricato da questo sito cliccando qui: Contributi Canoni Locazione COVID-19 – Domanda

2)     ritirato in formato cartaceo presso l’apposito contenitore posto nell’atrio della Sede comunale in Piazza Giuseppe Garibaldi n.10.

 

PRESENTAZIONE DOMANDE:

Le domande, debitamente sottoscritte dai richiedenti, dovranno essere complete di tutti i dati richiesti, corredate da tutta la necessaria ed idonea documentazione, oltre che di fotocopia del documento di identità in corso di validità del sottoscrittore, potranno essere presentate entro il termine di cui al precedente articolo, come sotto indicato:

1)     a mano all’Ufficio Protocollo Generale del Comune di Massa Marittima, previo appuntamento telefonico chiamando i numeri 0566-906246 – 0566-906232 – 0566-906245;

2)     spedita, all’indirizzo del Comune in Piazza Giuseppe Garibaldi n.10 – 58024 – Massa Marittima (GR), tramite raccomandata postale A/R che dovrà comunque pervenire entro il termine di cui al precedente articolo 7, con indicazione sulla busta della dicitura “Contiene domanda per l’assegnazione di contributi a sostegno del canone di locazione conseguente all’emergenza Covid-19”. Il comune non si assume responsabilità alcuna per eventuali ritardi o dispersioni di domande per disguidi postali o imputabili a terzi;

3)     tramite PEC Posta Elettronica Certificata all’indirizzo comune.massamarittima@postacert.toscana.it. ;

4)     inviata tramite mail semplice, su indirizzo g.segnini@comune.massamarittima.gr.it con risposta automatica che vale come ricevuta.

La mancata sottoscrizione della domanda comporterà l’automatica esclusione dal bando.

Inoltre gli Uffici Comunali non si prenderanno l’impegno di riempire le domande che, pertanto, al momento della consegna dovranno essere complete in ogni voce.

 

CRITERI DI SELEZIONE DELLE DOMANDE E PRIORITA’ SOCIALI.

I soggetti in possesso dei requisiti individuati all’articolo 1, sono collocati nella graduatoria comunale nel rispetto dei seguenti criteri di priorità sociale:

a)     Presenza nel nucleo familiare del richiedente di soggetti con

invalidità pari o superiore al 67%,  e/o con  accertamento  di

handicap,  come  definito  dalle  Leggi  118/71971,  18/1980,

104/1992 e normative assimilate:                                                    – punti 3

b)     Nucleo familiare composto da soli ultra 65enni:                          – punti 2

c)     Nucleo familiare monogenitoriale con minori a carico:               – punti 2

d)     Nucleo familiare con minori a carico:                                                         – punti 1

I punteggi di priorità sociale sono cumulabili tra loro, escluso quelli riferiti alle lettere c) e d).

 

Le domande saranno distinte in fascia A ed in fascia B sulla base del valore ISE (Indicatore Situazione Economica), calcolato ai sensi del D.P.C.M. 05/12/2013 n.159 e successive modifiche ed integrazioni, come sotto indicato:

·      Fascia A – Valore ISE da euro 0,00 ad euro 13.338,26 (corrispondente all’importo di due pensioni minime per l’anno 2019 – Tabella B allegato 2 Circolare INPS n.122 del 27/12/2018);

·      Fascia B – Valore ISE da euro 13.338,27 ad euro 26.684,36.

In ciascuna delle due fasce A e B i soggetti richiedenti sono ordinati in base ai punteggi di priorità sociale ed al valore ISE. In caso di parità dei punteggi di priorità sociale, si seguirà l’ordine crescente del valore ISE e, solo nel caso di ulteriore parità, l’ordine verrà assegnato il base al protocollo di presentazione della domanda.

 

CONTRIBUTO:

Il contributo della presente misura straordinaria sarà calcolato sulla base del 50% (cinquanta per cento) del canone di locazione, in misura non superiore ad euro 250/mese, comunque modulato, sulla base delle risorse economiche disponibili.

Il contributo corrisponde a 3 mensilità successive a partire da aprile 2020 e sarà corrisposto al permanere delle condizioni di accesso al contributo stesso.

Eventuali proroghe della misura straordinaria saranno valutate esclusivamente sulla base dell’evoluzione della emergenza epidemiologica e saranno definite nella durata e nell’entità dalla Regione Toscana d’intesa con i Comuni.

Successivamente alla pubblicazione della graduatoria delle domande ammesse, il Comune di Massa Marittima procederà alla liquidazione del contributo spettante, nei limiti delle risorse erogate dalla Regione Toscana. Le erogazioni saranno determinate secondo la D.G.R.T. n.442/2020 e le modalità previste ne Bando.

Contributi Canoni Locazione COVID-19 – Bando

Contributi Canoni Locazione COVID-19 – Domanda