Aumenta dimensione fontDiminuisci dimensione font

Videosorveglianza: il progetto per i Comuni di Massa Marittima, Monterotondo Marittimo e Montieri

Il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica ha approvato il progetto di videosorveglianza per la sicurezza del territorio delle Colline Metallifere presentato dall’Unione di Comuni Colline Metallifere.

Il progetto prevede l’installazione di telecamere nei centri abitati di Massa Marittima, Monterotondo Marittimo, Montieri, Boccheggiano, Gerfalco e Travale collegate con la sala operativa della Polizia Locale associata presso la sede dell’Unione in piazza dante Alighieri a Massa Marittima. Il progetto sarà realizzato dall’Unione con Netspring s.r.l., la società in house degli enti locali grossetani, e la messa in funzione del sistema di rilevazione, monitoraggio ed archiviazione è prevista per la fine dell’anno. Alle riprese avranno accesso tutte le forze di polizia che operano sul territorio al fine di ricercare informazioni utili alla loro attività di controllo e repressione dei reati. Il progetto utilizza le tecnologie più avanzate presenti sul mercato ed è previsto anche l’utilizzo del sistema Targamanent sviluppato da Netspring per il Comune di Grosseto.
“L’obbiettivo di questo progetto, fortemente voluto dalle Amministrazioni Comunali di Massa Marittima , Montieri e Monterotondo Marittimo, è migliorare la sicurezza delle nostre comunità – sono le parole del Presidente dell’Unione Giacomo Termine – per questo puntiamo su questo sistema di videosorveglianza efficace, compatibile con le infrastrutture esistenti e in grado di operare in modo diffuso su una serie di punti sensibili perlopiù posti sulle vie di accesso di molti dei centri abitati dei Comuni di Massa Marittima, Monterotondo Marittimo e Montieri”. Il progetto ha un costo totale di circa 50 mila euro ed è assistito da contributo regionale del quaranta per cento. Nel territorio comunale di Monterotondo Marittimo le telecamere saranno installate in via Santa Lucia, in via Magenta e in via Matteotti.“In questa prima fase del progetto nel territorio comunale di Massa Marittima – spiega il Sindaco di Massa Marittima Marcello Giuntini – le telecamere saranno installate all’ingresso della città sulla strada provinciale all’intersezione con via della Repubblica. Saranno poste anche all’inizio del viale Martiri della Niccioleta all’intersezione con via Gattoli e via XXV Aprile. Saranno anche all’inizio di Corso Diaz. Due telecamere terranno sotto controllo la piazza Garibaldi”. “ Nel territorio comunale di Montieri – spiega il Sindaco Nicola Verruzzi – saranno installate agli ingressi di Gerfalco e di Travale, sulla strada delle Galleraie  all’ingresso di Montieri e in via Tasso a Boccheggiano. Quello che stiamo ultimando, almeno per quel che concerne Montieri, rappresenta un primo step di un progetto che avrà ulteriori implementazioni. L’obiettivo sarà quello di aumentare il numero delle telecamere sul territorio comunale al fine prioritario di garantire maggior sicurezza ma anche con obiettivi di altra natura, come ad esempio il controllo ambientale o quello sulla corretta differenziazione dei rifiuti soprattutto nelle postazioni più lontane dai centri abitati.”    
 “Abbiamo in programma – aggiunge Giuntini –  di estendere il sistema di rilevazione con l’installazione di telecamere agli ingressi di altri centri abitati del territorio dell’Unione utilizzando la copertura della rete telematica delle Colline Metallifere, già realizzata in passato dall’Unione per collegare in rete tutte le scuole del territorio. Valpiana con la sua zona industriale, Prata, Tatti ed altri centri minori saranno così inseriti nel sistema”.