Aumenta dimensione fontDiminuisci dimensione font

Premiato questa mattina con il massimo riconoscimento delle 5 vele il lago dell’Accesa, unica località lacustre del centro Italia

Le acque azzurre, la pulizia e l’ambiente incontaminato del lago dell’Accesa sono valsi alla località lacustre di Massa Marittima ancora il massimo riconoscimento da parte di Legambiente e Touring Club Italiano. Sono infatti di nuovo cinque le vele ottenute dallo specchio d’acqua che si trova ai piedi della città, che significano l’inserimento nella nota Guida Blu, un manuale d’eccezione per i turisti e visitatori in Italia. Stamani l’assessore al turismo Marco Paperini ha partecipato a Roma alla cerimonia di presentazione dei risultati per il 2017: il lago dell’Accesa è stato premiato con il “marchio di qualità” insieme a soli altri cinque in Italia, tutti situati al nord della penisola. I requisiti necessari per entrare sulla Guida sono la bellezza del paesaggio e la qualità delle acque di balneazione, ma anche una corretta gestione del territorio, interventi e politiche in linea con il rispetto dell’ambiente e una buona funzionalità dei servizi. Osservate da Legambiente e Touring Club per la selezione dei luoghi, sono anche altre caratteristiche, come la qualità delle strutture ricettive, la presenza di un centro storico ben curato, un’enogastronomia di pregio, e la vicinanza a luoghi di interesse storico artistico o naturalistico. Per le acque marittime sono state premiate altre tre zone del comprensorio, Follonica, Scarlino e Castiglione della Pescaia per arrivare poi ai riconoscimenti conferiti a Marina di Grosseto e all’Argentario. “La località del lago dell’Accesa –ha commentato l’assessore Paperini- accoglie le altre cose un importante patrimonio storico – culturale e per questo è associata ad un forte valore identitario per la città di Massa Marittima: proprio accanto alle sue sponde si trovano infatti i resti archeologici di un villaggio etrusco”.