Aumenta dimensione fontDiminuisci dimensione font

Massa Marittima, pediatria. Sindaco Giuntini: “L’Asl deve chiarire il futuro del servizio”

Massa Marittima 9 settembre – Il sindaco di Massa Marittima Marcello Giuntini vuole sapere dalla direzione dell’Asl Toscana Sud Est il futuro del servizio di pediatria dopo il 15 settembre, giorno in cui la pediatra attualmente in servizio all’Ospedale Sant’Andrea sarà trasferita a Livorno. “Ho già manifestato la mia preoccupazione sulla mancata sostituzione del medico – ribadisce il sindaco – come la perplessità sulla gestione dell’ambulatorio che per ora passerà a due altri medici pediatri di base che già operano nel territorio delle Colline Metallifere.

Tutto questo con una riduzione inaccettabile del servizio che sarà solo 2 giorni la settimana per ogni medico contro gli attuali cinque giorni a Massa Marittima più uno a Valpiana, oltre al fatto che avere due pediatri diversi si possono creare anche problemi sul piano fiduciario tra medico e pazienti, e soprattutto con i bambini questo è un aspetto importante. Massa Marittima sarà quindi penalizzata – aggiunge – e non sappiamo per quanto. Vedo poi che dopo la nostra presa di posizione anche l’opposizione per voce del coordinatore di Forza Italia Sandro Marrini, critica questa scelta dell’Asl, per una volta siamo tutti d’accordo che non si può depotenziare questo servizio così importante. Girano poi voci secondo le quali la pediatra non sarà sostituita nemmeno in futuro lasciando quindi solo quattro medici sul territorio delle Colline Metallifere. In questo caso sarebbe una modalità davvero poco chiara perché in questi anni il numero dei bambini sul nostro territorio ha subito poche variazioni. Per questo motivo – conclude Giuntini – ho chiesto all’Asl di fornirci i dati e chiarire con urgenza le sue intenzioni”.