Aumenta dimensione fontDiminuisci dimensione font

Massa Marittima, nel Palazzo dell’Abbondanza lao mostra antolgica del pittore massetano Bruno Stefanelli. Dal figurativo all’astratto

Prosegue fino al 29 luglio la mostra di Bruno Stefanelli esposta ad ingresso libero nel Palazzo dell’Abbondanza, Via Goldoni 1 a Massa Marittima (Gr), dal titolo:”Antologica, 60 anni di pittura dal 1957 al 2017”.

Un percorso espositivo di 60 tra pitture ad olio, tecniche miste e disegni che raccontano la ricerca portata avanti dagli anni ’50 ad oggi da questo artista nato a Massa Marittima nel 1941, e dove attualmente vive, ma che ha trascorso lunghi periodi all’estero per motivi professionali (perito minerario con trascorsi all’Italsider), soprattutto Africa e Giappone, e in altre città italiane. Nei suoi quadri si trovano spesso molte influenze dettate dal luogo dove a vissuto come ad esempio i litorali marini dipinti durante gli anni che ha vissuto a Taranto.  Dipingere è stato per Stefanelli, e lo è oggi ancora di più ora, più di una vera passione, un vero e proprio impegno totale che ha portato avanti con tenacia e spirito di ricerca. Una pittura che in oltre 60 anni di attività si è evoluta senza soluzione di continuità: da una figurazione classica di stampo “livornese”, nella grande tradizione toscana dei post-macchiaioli che, nella scia di Fattori e Lega, va fino  a Modigliani, per poi passare a una pittura più strutturata e concettuale “un astratto figurativo” come ama definirsi l’artista che aggiunge:” L’articolazione delle forme nello spazio avviene attraverso una suddivisione in poche zone che sintetizzano l’idea e dentro a queste, unificati anche dal colore, la scansione di piani secondari addensati in un fulcro ideale della composizione sempre decentrato rispetto alla geometria della superficie. Una sobrietà di espressione che fa pensare in un primo momento a una pittura monocroma ma che assimila invece una gamma completa di colori.”

La mostra è aperta ad ingresso libero fino al 29 luglio tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 20, informazioni: e-mail: brunostefanelli@gmail.com