Aumenta dimensione fontDiminuisci dimensione font

In Maremma il turismo si fa in otto con il nuovo ambito territoriale Maremma Toscana – Area Nord

Otto Comuni insieme per una nuova governance e una maggiore sinergia nella promozione turistica dei loro territori. Da oggi, martedì 29 maggio Castiglione della Pescaia, Follonica, Gavorrano, Massa Marittima, Monterotondo Marittimo, Montieri, Roccastrada e Scarlino uniscono le forze nell’ambito territoriale omogeneo Maremma Toscana – Area Nord, il primo a costituirsi ufficialmente dopo il riconoscimento da parte della Regione Toscana, nei giorni scorsi, di ventotto ambiti territoriali omogenei e delle modifiche al Testo Unico sul Turismo.

L’ambito territoriale, con Follonica nel ruolo di Comune capofila, sarà chiamato, in primis, a sviluppare la gestione associata dell’accoglienza e dell’informazione turistica e consentirà di attivare iniziative e progetti per una crescente attrattiva e promozione territoriale, con ricadute positive sulle comunità locali in ambito economico e sociale.

A sancire la nascita del nuovo ambito turistico è stata la firma della convenzione che sarà alla sua base, sottoscritta questa mattina, martedì 29 maggio nella Sala consiliare della Provincia di Grosseto da tutti i Comuni coinvolti: Andrea Benini, sindaco di Follonica, Comune capofila dell’ambito territoriale omogeneo Maremma Toscana – Area Nord; Giancarlo Farnetani, sindaco di Castiglione della Pescaia; Elisabetta Iacomelli, sindaco di Gavorrano; Marcello Giuntini, sindaco di Massa Marittima; Oriano Pippucci, assessore di Monterotondo Marittimo; Mario Cancelli, assessore di Montieri; Francesco Limatola, sindaco di Roccastrada e Marcello Stella, sindaco di Scarlino.

Verso una nuova governance. “Con L’ambito territoriale omogeneo Maremma Toscana – Area Nord – affermano gli otto sindaci che oggi hanno firmato la convenzione – gli otto Comuni potranno mettere in rete le loro peculiarità paesaggistiche, culturali ed enogastronomiche e unire forze e risorse per raggiungere obiettivi comuni nella promozione territoriale e nello sviluppo del turismo come volano economico. Il nuovo soggetto nasce da un articolato percorso di condivisione e di confronto. A unirci è stata la volontà di cogliere l’opportunità di fare sistema e di mettere in rete le nostre diverse identità e peculiarità per crescere tutti insieme, favorendo lo sviluppo e la promozione dei nostri territori e rendendoli più competitivi e pronti a rispondere alle esigenze in continua evoluzione degli ospiti e dei visitatori che arrivano in Maremma”.

Obiettivi e primi passi. “Gli obiettivi che ci poniamo – aggiungono gli otto rappresentanti dei cittadini – sono strategici e lungimiranti e puntano a creare sinergie che potranno attivare nuove iniziative e progetti per far conoscere sempre di più le eccellenze paesaggistiche, enogastronomiche, storiche, culturali e sociali che i nostri territori possono offrire, sviluppando canali già attivati e potenzialità ancora inespresse. Il primo passo previsto dalla convenzione sarà la gestione associata delle attività di informazione e accoglienza turistica a carattere sovracomunale, sotto il ruolo di capofila del Comune di Follonica. L’ambito territoriale, inoltre, prevede la costituzione di un unico Otd, Osservatorio turistico di destinazione, che sarà lo strumento per analizzare meglio i flussi turistici sui nostri territori e calibrare le politiche di promozione. A questo si unirà anche la possibilità di offrire pacchetti turistici omogenei ai visitatori, sviluppando collaborazioni con gli altri ambiti territoriali, a partire da quello Maremma Toscana – Area Sud”.

Esperienza da estendere. “Ringraziamo la Regione Toscana, in particolare la giunta e il consiglio regionale – concludono gli otto sindaci – per aver dato concretezza alle nostre richieste e all’interesse comune di unire le forze per valorizzare i nostri territori, avviando un modello di governance condivisa che potrà essere estesa anche ad altri ambiti dell’attività comunale”.