Aumenta dimensione fontDiminuisci dimensione font

Le carni, i salumi ed il miele

Il settore delle carni locali, è noto per la qualità dei prodotti derivati dal bovino. Molti allevatori qualificati, allevano la tipica “vacca maremmana” . Ne deriva la carne di razza maremmana, una delle più importanti biodiversità della zona. Si tratta di una carne magra e molto saporita che perde poca acqua durante la cottura e viene impiegata soprattutto per la preparazione di stracotti e bolliti.

In quest’area si producono anche insaccati di qualità, ottenuti con metodi tradizionali, prosciutto e i tipici salumi di cinghiale che si ottiene miscelando, lavorando e insaccando carni di cinghiale e di maiale, con l’aggiunta di spezie quali pepe e peperoncino.

Miele

Quello della produzione di miele, è un altro settore in crescita nella zona. Attualmente i “vasetti” che escono dalle aziende con l’etichetta sono tre, ma moltissimi sono gli apicoltori che conoscono quest’arte e producono miele di alta qualità. Uno dei sapori locali tipici è quello del , miele di Marruca. La Marruca è un arbusto spinoso presente nei boschi e nella macchia mediterranea; fiorisce a maggio-giugno con fiori piccoli e gialli. Il miele che ne deriva ha colore ambrato, consistenza liquida e aspetto limpido, trasparente. Il sapore e l’aroma, di macchia mediterranea, sono molto intensi: non è molto dolce ed ha un leggero retrogusto amarognolo.