Aumenta dimensione fontDiminuisci dimensione font

I Vini

I vini tipici del comune sono i Monteregio di Massa Marittima DOC

La denominazione di origine controllata “Monteregio di Massa Marittima” (ricavato dal disciplinare) è riservata ai vini rosso, rosso riserva, rosato, bianco, Vermentino, novello e Vin santo che rispondono alle condizioni e ai requisiti stabiliti dal presente disciplinare di produzione.
La denominazione di origine controllata “Vin santo di Monteregio di Massa Marittima” può essere integrata dalle specificazioni occhio di pernice e/o riserva.

Tipologie

“Monteregio di Massa Marittima” rosso, riserva, rosato e novello:

Sangiovese, minimo l’80%; possono concorrere altri vitigni a bacca nera, non aromatici, raccomandati o autorizzati per la provincia di Grosseto, singolarmente nel limite del 10% o, congiuntamente, non oltre il 20%.

“Monteregio di Massa Marittima” rosso:

colore: rosso rubino di buona intensità;
odore: vinoso, fruttato;
sapore: secco;
titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11,5%,
acidità totale minima: 5 per mille;
estratto secco netto minimo: 22 per mille.

“Monteregio di Massa Marittima” bianco:

Trebbiano toscano, minimo il 50%;Vermentino, Malvasia bianca, Malvasia bianca di Candia e Ansonica, da soli o congiuntamente, non oltre il 30%; possono concorrere altri vitigni a bacca bianca, raccomandati o autorizzati per la provincia di Grosseto, singolarmente nel limite del 15% o, congiuntamente, non oltre il 30%.
Caratteristiche:
colore: giallo paglierino tenue
odore: intenso delicato
sapore: asciutto di media corposita’
titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11%

“Monteregio di Massa Marittima” Vermentino:

Vermentino, minimo il 90%;possono concorrere altri vitigni a bacca bianca, raccomandati o autorizzati per la provincia di Grosseto, non oltre il 10%.
Caratteristiche:
colore: paglierino brillante a volte con riflessi verdognoli
odore: delicato, caratteristico
sapore: secco, morbido, vellutato
titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11.5%

“Monteregio di Massa Marittima” rosso riserva:

colore: rubino di buona intensità tendente al granato
odore: vinoso, profumo intenso, fruttato
sapore: secco, titolo alcolometrico volumico totale minimo 12%
acidita totale minima: 5, 5 per mille
estratto secco netto minimo: 22 per mille

Monteregio di Massa Marittima” rosato:

colore: rosa di buona intensita’
odore: vinoso, profumo intenso, fruttato
sapore: secco
titolo alcolometrico volumico totale: minimo12%
acidità totale minima: 5 per mille
estratto secco netto minimo: 18 per mille

“Monteregio di Massa Marittima” novello:

colore: rosso rubino
odore: vinoso, fruttato
sapore: asciutto, leggermente acidulo, sapido
titolo alcolometrico volumico totale minimo: 11%

“Vin santo di Monteregio di Massa Marittima”:

Trebbiano toscano e Malvasia, da soli o congiuntamente, minimo il 70%; possono concorrere altri vitigni a bacca bianca, raccomandati o autorizzati per la provincia di Grosseto, da soli o congiuntamente, non oltre il 30%.
Caratteristiche:
colore: dal paglierino al dorato, fino all’ambrato intenso;
odore: eterea, intenso, caratteristico;
sapore: armonico, vellutato, con più pronunciata rotondità per il tipo amabile;
titolo alcolometrico volumico totale minimo: 16% di cui: per il tipo secco, almeno il 14% svolto e un massimo del 2% da svolgere; per il titolo amabile, almeno il 13% svolto e un minimo del 3% da svolgere;

 “Vin santo di Monteregio di Massa Marittima” occhio di pernice:

Sangiovese, dal 50 al 70%; Malvasia nera, dal 10 al 50%; possono concorrere le uve di altri vitigni a bacca nera, raccomandati o autorizzati per la provincia di Grosseto, fino a un massimo del 30%.
Caratteristiche:
colore: da rosa intenso a rosa pallido;
odore: caldo, intenso;
sapore: dolce, morbido, vellutato e rotondo;
titolo alcolometrico volumico totale minimo:16% di cui 14% svolto;

ABBINAMENTI

Le carni rosse, gli arrosti, il cinghiale, i salumi di Cinta Senese e il formaggio Pecorino D.O.P. freschi e stagionati rappresentano gli ideali piatti in abbinamento al vino Monteregio di Massa Marittima. Le minestre, gli antipasti e i piatti di pesce si accompagnano molto bene ai delicati Monteregio Bianco e Monteregio Vermentino.  Un’accoppiata vincente, vera espressione del territorio amiatino, è infine quella che unisce il vino Monteregio Rosso, nella sua variante giovane.