Aumenta dimensione fontDiminuisci dimensione font

DI NUOVO CHIUSO LO SPORTELLO INPS DI MASSA MARITTIMA IL SINDACO MARCELLO GIUNTINI DURISSIMO: “DA DUE MESI SENZA SERVIZIO, COMPORTAMENTO VERGOGNOSO”

“Anche oggi abbiamo assistito all’ennesima mancata apertura dello sportello INPS di Massa Marittima. Io personalmente mi sono trovato di fronte a persone anziane venute, tra l’altro, da frazioni periferiche e montane che non hanno potuto beneficiare del servizio”. Inizia così la dura nota che il Sindaco di Massa Marittima Marcello Giuntini ha inviato questa mattina al Direttore prov.le dell’INPS di Grosseto Carlo Gianni e, per conoscenza, al Prefetto di Grosseto Cinzia Torraco.

Giuntini stesso ha riscontrato che, ancora una volta, l’INPS è venuta meno al proprio impegno nei confronti della comunità massetana e di quelle dell’intero territorio delle Colline Metallifere. Lo sportello INPS presso i locali dell’Unione in piazza Dante Alighieri, messi gratuitamente a disposizione, è stato inaugurato nel maggio 2015 e doveva prevedere un servizio più attivo e funzionale a beneficio di tutte le comunità delle Colline Metallifere. Da oltre un anno però INPS, nonostante le sollecitazioni del Comune di Massa Marittima e dei cittadini, non ha garantito adeguatamente il servizio, non rispettando le aperture concordate. “La situazione – ha aggiunto – è insostenibile, l’ultima apertura è stata il 25 Novembre 2018 , e con oggi sono due mesi che la popolazione non riesce ad usufruire del servizio e non sappiamo neanche quando sarà riattivato visto che INPS non comunica con le istituzioni e non avverte neanche quando non è in grado di fornire la prestazione. Questo comportamento – continua Giuntini rivolgendosi al Direttore Carlo Gianni è vergognoso e fortemente irrispettoso dei cittadini, giacché tali sono gli abitanti di Massa Marittima e dell’entroterra, e non sudditi”.
La nota del sindaco di Massa Marittima si conclude con la richiesta di incontro urgente con lo stesso Direttore INPS, alla presenza del Prefetto di Grosseto che, su questo argomento, durante una recente visita istituzionale nella Città del Balestro, aveva speso parole di rassicurazione sul funzionamento del servizio.