Aumenta dimensione fontDiminuisci dimensione font

Dal 1 gennaio 2018 nuove regole per il taglio del bosco

La normativa forestale regionale prevede novità importanti per le ditte boschive. Entreranno in vigore dal 1 gennaio 2018 e riguardano l’iscrizione all’elenco regionale delle ditte boschive, tesserini di identificazione del personale e comunicazione all’ente competente delle superfici che sono state oggetto di intervento e le quantità legnose ricavate.

Con l’inizio del 2018, infatti, le ditte che effettueranno tagli boschivi di superficie superiore ad un ettaro nel patrimonio forestale regionale o che beneficeranno di contributi pubblici (es. P.S.R.) dovranno essere obbligatoriamente iscritte all’albo regionale delle ditte boschive previsto dalla Legge Forestale della Toscana. Tutti gli operatori delle ditte boschive che effettuano tagli di bosco di superficie superiore ad un ettaro dovranno essere muniti di un tesserino di identificazione. Le imprese boschive possono mettersi in regola rivolgendosi alle Unione di Comuni competenti nel territorio ove è situata la sede legale dell’impresa. Le imprese che hanno sede legale fuori della Toscana possono rivolgersi a una qualsiasi Unione di Comuni della Toscana. Inoltre alla fine di ogni annata silvana le imprese dovranno comunicare all’Unione di Comuni competente del territorio ove si trova il taglio boschivo la superficie boscata utilizzata e le relative quantità di materiale legnoso ricavato. Per il mancato rispetto delle suddette norme sono previste sanzioni amministrative. L’Unione di Comuni Montana Colline Metallifere ha pubblicato sul proprio sito istituzionale www.unionecomunicollinemetallifere.it nella sezione “Foreste” la modulistica da compilare e presentare per mettersi in regola. Il personale del Servizio Forestale è a disposizione per qualsiasi informazione.