Aumenta dimensione fontDiminuisci dimensione font

Premio letterario Mariella Gennai

COMUNE DI MASSA MARITTIMA

Assessorato alle Pari Opportunità

I giovani, la cultura, il futuro

Bando del concorso letterario “Mariella Gennai”

Quattordicesima edizione 2018/2019

Il Premio letterario “Mariella Gennai” è stato indetto nel 2004 (delibera di Giunta Comunale n. 259 del 14.12.2004) su iniziativa dell’Assessorato e della Commissione Pari Opportunità del Comune di Massa Marittima “con l’intento di ricordare l’operato [di Mariella Gennai] e non disperdere un patrimonio umano e culturale che ha arricchito e contribuirà ad arricchire ancora il contesto sociale della città”.

Mariella Gennai è stata una figura che ha lasciato il segno a Massa Marittima: educatrice in centri per adolescenti e soggetti svantaggiati, presidente di una cooperativa di servizi legati al turismo e alla cultura, consigliere della Provincia di Grosseto e consigliere del Comune di Massa Marittima; infine dal 1995 al 2004 ha ricoperto ininterrottamente la carica di assessore della Provincia di Grosseto con varie deleghe tra le quali la formazione professionale, il turismo, la valorizzazione dei beni culturali, la pubblica istruzione, le attività produttive, dedicandosi con particolare dedizione alla formazione dei giovani e al mondo della scuola.

Il concorso letterario intitolato al suo nome è nato con l’intento di realizzare qualcosa di più di un semplice seppur sincero ricordo della sua figura, qualcosa che riuscisse a mantenerne viva la memoria trasmettendo allo stesso tempo ai ragazzi delle scuole della Provincia di Grosseto ai quali è indirizzato quel patrimonio di valori e di cultura che Mariella aveva posto al centro della sua vita, sia come persona che come rappresentante delle istituzioni.

Questo è dunque il significato profondo ed autentico del premio: interpretare la vicenda umana e politica di Mariella Gennai come messaggio ed insegnamento ai giovani e giovanissimi per stimolarli verso un impegno concreto nella vita, nella politica, nella cultura, nella comprensione e nel miglioramento di un mondo in continua evoluzione ma sempre più bisognoso di esempi di umanità, rettitudine ed impegno.

Da diversi anni il concorso si lega alla Festa della Toscana, nata nel 2001 per ricordare le riforme del Granduca Pietro Leopoldo che nel 1786 abolì la pena di morte. Il tema che ogni anno il Consiglio Regionale comunica per la Festa della Toscana diventa uno dei temi del Premio Mariella Gennai.

Il Concorso è rivolto a tutti gli studenti iscritti nelle scuole primarie e secondarie di 1° e 2° grado della Provincia di Grosseto, in virtù della particolare attenzione che la stessa Mariella Gennai aveva sempre riservato ai giovani, ritenuti risorsa indispensabile per la crescita della società. L’edizione 2018/2019 è la quattordicesima e rappresenta ormai un appuntamento particolarmente atteso da studenti, insegnanti e famiglie, provenienti da tutta la provincia. Particolarmente preziosa è la collaborazione degli insegnanti che affiancano e preparano gli studenti che intendono partecipare con il proprio elaborato.

Il concorso prevede la possibilità di scegliere fra tre temi, che consistono in un tema libero, un tema legato alla Festa della Toscana e infine un tema ideato dalla Commissione Pari Opportunità. I temi di questa edizione, oltre al tema libero sono:

  • Per la Festa della Toscana 2018, così come individuato dal Consiglio Regionale, “Dai Medici ai Lorena: il Granducato di Toscana, faro di civiltà per l’Europa;

  • Il titolo scelto dalla Commissione Pari Opportunità del Comune di Massa Marittima è una strofa della canzone “Viva la libertà” di Jovanotti:

Preziosa e fragile

Instabile e precaria

Chiara e magnetica

Leggera come l’aria

Sempre moderna anche quando è fuori moda

Sempre bellissima cammina per la strada

All’orizzonte, dietro la fronte

Sul palcoscenico e dietro le quinte

Allenami, insegnami a vivere con te;

Viva la libertà

La Commissione giudicatrice è composta da insegnanti o ex insegnanti delle scuole elementari, medie e superiori, giornalisti e scrittori. L’Amministrazione Comunale assegna dieci premi ad altrettanti vincitori designati dalla Giuria, a suo insindacabile giudizio, individuati tra gli elaborati che, indipendentemente dal tema scelto, trattino i temi cari a Mariella Gennai quali la solidarietà, la tolleranza e le idee innovative: tre vincitori per ciascuno dei tre ordini scolastici e un premio speciale ad uno dei partecipanti della Casa Circondariale di Massa Marittima.

La giornata di premiazione, che si tiene in genere tra aprile e maggio di ogni anno e che quest’anno è stata fissata per sabato 13 aprile, è un importante momento di aggregazione a cui partecipano non solo i vincitori e i segnalati con le loro famiglie, ma anche i compagni di scuola, gli insegnanti, i dirigenti scolastici, i cittadini, i familiari di Mariella Gennai, oltre alle associazioni che lavorano con i giovani che portano il loro contributo partecipando attivamente alla manifestazione. E’ questa, quindi, un’iniziativa che ha il valore aggiunto di legare il tessuto cittadino e di coinvolgere l’intera cittadinanza, e proprio per queste ragioni l’Amministrazione nel corso degli anni ha voluto investire tanto nella realizzazione del premio.

Importante novità di quest’anno è la realizzazione, in collaborazione con Liber Pater e con il patrocinio dell’Unione Italiana Ciechi, di un audiolibro rivolto a ragazzi non vedenti e ipovedenti con i racconti vincitori. Per realizzare la copertina dell’audiolibro che sarà diffuso tra le scuole, le sedi dell’Unione nazionale Ciechi e nelle Biblioteche della Provincia di Grosseto, l’Amministrazione intende chiedere la collaborazione dell’Istituto Comprensivo di Massa Marittima.

Il nome del testimonial che premierà i vincitori sarà reso noto prima della premiazione. Nelle passate edizioni hanno preso parte al premio – solo per citare alcuni nomi: Luca Barbarossa, Nando Gazzolo, Pamela Villoresi, Daniela Morozzi, Paola Turci, Margherita Hack, Moni Ovadia, Gianna Martorella, ma anche una scuola elementare del paese terremotato di Montegallo, portando ciascuno la propria testimonianza di vita e di esperienza, anche per far riflettere i giovani e giovanissimi sulle opportunità che offre la vita anche nei momenti più difficili. Questo è il senso del premio, coinvolgere i giovani, stimolarli a partecipare attivamente e lasciare loro un’esperienza da ricordare.

INFO

Ufficio Segreteria

Comune di Massa Marittima

Piazza Garibaldi n. 10

58024 Massa Marittima (GR)

Tel. 0566.906284; 0566.906245

g.gucci@comune.massamarittima.gr.it;

s.nocciolini@comune.massamarittima.gr.it

www.comune.massamarittima.gr.it

 

Scarica il depliant del Bando per il concorso letterario Mariella Gennai 2018/2019

 

Chi era Mariella Gennai

 

Le edizioni degli anni precedenti:

 

2013/2014: tema scelto,  “I giovani, la cultura, il futuro”. Ospite d’onore della giornata di premiazione il giornalista Flavio Fusi

 

2012/2013: Tema scelto, “Una storia, tante diversità: ancora in viaggio”. Ospiti d’onore della giornata, la cantante Ginevra di Marco e l’astrofisica Margherita Hack

 

2011/2012: tema scelto, “I giovani, la cultura, il futuro”. Ospite d’onore della giornata, l’attrice Maila Ermini

 

2010/2011: tema scelto, quello della Festa della Toscana: “I 150 anni dell’Unità d’Italia”. Ospite d’onore della giornata, l’attrice Daniela Morozzi

 

2009/2010: tema dell’edizione “I giovani, la cultura, il futuro”. Ospite d’onore della giornata, la cantautrice Paola Turci

 

2008/2009: temi di questa quinta edizione,le due sezioni del “razzismo” e del “lavoro”, argomento della Festa della Toscana 2008. Ospite d’onore della giornata Moni Ovadia

 

2007/2008: “I giovani, la cultura, il futuro”, tema scelto dall’ assessorato, nell’ambito dell’anno europeo delle Pari Opportunità. Ospite d’onore della giornata, il cantautore Luca Barbarossa

 

2006/2007: “Il volontariato di eccellenza”: tema scelto nell’ambito della Festa della Toscana , testi letti da Nando Gazzolo

 

2005/2006: “Europa Europa”: tema scelto nell’ambito della Festa della Toscana 2006, testi letti dall’attrice Pamela Villoresi

 

2004/2005: “Giovani cultura e futuro”. I testi furono letti dall’attore Roberto Citran