Aumenta dimensione fontDiminuisci dimensione font

Atti vandalici alla Casina dell’Acqua di Massa Marittima

La Casetta dell’acqua di via Martiri di Niccioleta a Massa Marittima, offre un importante servizio per la comunità massetana. Dall’inizio dell’anno 2019 l’erogazione dell’acqua gassata ha un costo simbolico di 5 centesimi al litro, in linea come avviene in tutti gli altri comuni della Provincia, mentre l’acqua liscia è erogata sempre gratuitamente. La decisione di mettere a pagamento l’acqua gassata è anche un incentivo a ridurre gli sprechi. Purtroppo la scorsa settimana la Casina dell’Acqua di Viale Martiri della Niccioleta è stata messa fuori uso probabilmente a causa dell’atto intenzionale di qualcuno che durante la notte, ha posto uno stecco di gelato e una cartina plastificata nella gettoniera.

L’apparecchiatura si è così bloccata non erogando più acqua e restituendo semplicemente le monete che venivano inserite dagli utenti. “Siamo stati avvertiti da un cittadino” dice Giacomo Michelini del consiglio di amministrazione della Multiservizi srl che gestisce il distributore, “abbiamo contattato l’assistenza ed il danno è stato ripristinato permettendo così alla Casina dell’Acqua di riprendere il regolare funzionamento, ma siamo molto rammaricati che succedano questi fatti” continua Michelini, “perché c’è stato un impegno importante a trovare con Acquedotto del Fiora un accordo per collocare il distributore dell’Acqua, tanto desiderato dalla cittadinanza”. “La gestione della Casetta dell’acqua” dice Renato Vanni presidente della Multiservizi, ha un costo non trascurabile e gli interventi di manutenzione sia ordinaria che straordinaria su una apparecchiatura come questa non sono banali. Ci auguriamo che queste bravate finiscano qui e che non ci sia bisogno di dover intervenire diversamente. Ringraziamo anticipatamente la cittadinanza che abitualmente utilizza il distributore e la invitiamo a segnalare tempestivamente alle forze dell’ordine e alla Multiservizi eventuali situazioni sospette”