Aumenta dimensione fontDiminuisci dimensione font

Al canile comprensoriale La Botte crescono le adozioni e diminuiscono i cani ospitati a carico del Comune Il sindaco Giuntini: ringrazio i gestori e chi ha adottato gli animali

Nel canile comprensoriale “La Botte” a Scarlino negli ultimi due anni la presenza di cani provenienti dal territorio massetano è passata da 47 a 35 con un aumento delle adozioni che sono state 10 nel 2017 e ben 12 dall’inizio del 2018. Il canile, attivo dal 2015, si trova in località La Botte ed è gestito dalla Cooperativa Il Nodo a seguito della convenzione con i Comuni della gestione associata Val di Pecora (Follonica, Gavorrano, Scarlino) e Massa Marittima.

Si tratta di una struttura moderna e in grado di garantire il benessere dei cani che sono ospitati. Una risposta al randagismo e all’abbandono, fenomeno purtroppo ricorrente soprattutto nei mesi estivi ma anche una struttura che spesso ospita animali che sono stati persi. Dal 2017 sono stati 26 i cani provenienti da Massa Marittima e restituiti ai legittimi proprietari, grazie al chip di riconoscimento, che però hanno dovuto pagare una sanzione per lo smarrimento. Per questo motivo è opportuno che i proprietari facciano sempre molta attenzione ai propri cani. L’aumento delle adozioni è indubbiamente un segno di civiltà e dimostra una maggiore sensibilità da parte dei cittadini per accogliere gli animali. Una tendenza favorita negli ultimi anni anche dai social media che spesso riportano inviti ad adottare i cani. La convenzione al canile prevede un costo giornaliero a carico del Comune per ogni cane custodito e quindi il fatto che gli animali vengono adottati è cosa positiva anche dal punto di vista economico. In questa direzione il Comune di Massa Marittima ha voluto fare di più: da diversi anni ha istituito il servizio “Affido cani” con l’elargizione di un contributo una tantum di 600 euro a chi decide di adottare uno dei cani appartenenti al territorio. L’incentivo viene erogato previa presentazione di certificazione veterinaria che attesti il buono stato di salute del cane e di attestato di iscrizione all’anagrafe canina datato da meno di 15 giorni.”Ringrazio la gestione del canile e chi ha adottato i cani – sottolinea il sindaco di Massa Marittima Marcello Giuntini – In questi anni abbiamo sviluppato un rappporto con Associazioni e volontari e se oggi registriamo questi buoni risultati – conclude Giuntini – è soprattutto grazie alla loro azione ed è giusto che a loro vada il nostro ringraziamento più sentito”.
Per informazioni i cittadini possono rivolgersi agli uffici preposti presso il settore Urbanistica del Comune di Massa Marittima, per informazioni tel. 0566906272.